Lupetta è qui

Lupetta è qui

Sono come una pentola a pressione pronta ad esplodere da un momento all’altro. No, non sono incazzata, mi riferisco “semplicemente” al mio desiderio di comunicare e al mio bisogno di buttare nero su bianco i miei stati d’animo. La scrittura ha sempre fatto parte di me, trovo liberatorio esprimere quello che sento dentro e allo stesso tempo trovo affascinante come i pensieri possano prendere forma attraverso l’utilizzo delle parole più giuste. Gli impegni di lavoro ed il trantran quotidiano mi hanno tenuta troppo a lungo lontana da qui per cui mi armo di tutta la mia buona volontà e proverò ad essere almeno un po’ costante e ad affacciarmi qui il più spesso possibile. Che dire di me? Sono una giovane (nell’animo giovanissima, mi sento quasi adolescente) poco più che trentenne alle prese con la sua difficilissima vita da single nella capitale. Mi direte che la vita di una giovane donna single spirito libero non è mai facile ovunque… Avete ragione,ma c’è da dire che, se una città come Roma entusiasma per le mille attività di diverso tipo che ti propone, dall’altra rischia di farti sentire estremamente sola perché svilisce tutti i rapporti personali. Sto chiaramente facendo un discorso molto generale,è tutto molto più complesso di questo. Ma non vi voglio anticipare molto di  me, mi scoprirete un po’ alla volta

Annunci

44 pensieri su “Lupetta è qui

  1. Ciao, ti scopro solo adesso. E trovo molto affascinanti gli obiettivi che ti sei posta nell’aprire il blog. Single è una definizione data da chi vorrebbe dividere la società in accompagnati e soli. In realtà, se ci pensi, non siamo mai soli. Per due motivi. Il primo che noi stessi siamo per noi la nostra migliore compagnia, il consigliere più arguto e l’amico più fidato. Il secondo è che c’è sempre qualcuno, più o meno sconosciuto, disposto ad ascoltarci davvero. Qui sono sicuro che di persone così ne troverai. E te lo auguro. Ciao, e benvenuta. Piero

    Liked by 3 people

    1. Assolutamente vero (o quantomeno da me pienamente condivisibile) quello che scrivi. Non amo le definizioni perché, più che definire, cercano di imbrigliarti in una categoria, quindi rifuggo appieno da esse… Le definizioni e catalogazioni sono riduttive.. Nessuno di noi non è mai solo bianco o solo nero, ma all’occorrenza può interpretare mille sfumature di grigio (sia chiaro, la mia frase non ha nulla a che vedere con il libro/film.. Filosofeggiavo sui grigi già in tenera età, quindi rivendico il mio diritto di poter parlare di sfumature di grigio senza alcuna associazione alle pratiche sessuali di mr Grey😊). Tranne alcuni momenti in cui avverto la solitudine, mi piace stare con me stessa… Infondo mi trovo simpatica 😂😂
      Scherzi a parte, grazie per il benvenuto

      Liked by 2 people

  2. Sono stata single a New York a vent’anni e forse tu ancora andavi alla materna!
    Ho avuto svariate relazioni e anche un figlio ma la singletudine è una scelta di libertà! Come vivo l ‘amore ? Ognuno a casa sua!
    Nessun dolore molto desiderio reciproco di stare bene .
    Serve solo avere stima di sé e sentirsi sempre giovani 😀
    Sheraognunodinoihatantestrade

    Liked by 2 people

  3. Ciao, piacere di incontrarti lungo il cammino. Sono anche io un single ma ne soffro perché mi trovo alla fine della mia strada e l’attuale relazione non ha uno sbocco, se mai ci sarà è molto lontano e la strada è tortuosa e difficile. E’ la prima volta in assoluto che dico queste parole in un messaggio e tantomeno sul mio blog.
    Però capisco la singletudine… fa meno male che dire solitudine, penso che dover rendere conto solo a sé stessi sia una gran bella cosa, pur mantenendo una vita di relazione e sociale. Io non riesco neanche in questo, mi ritiro e mi isolo quasi completamente, so che non è un bene ma non voglio neanche reagire, ma non perché io non accetti di essere solo fisicamente. Ma ora ho detto troppo, mi fermo altrimenti diventa complicato e sono troppo riservato per parlarne così liberamente, Intanto grazie a te per avermi provocato questa piccola apertura!
    Ciao!
    Sky

    Liked by 1 persona

    1. Il piacere è tutto mio di ritrovare il tuo commento.
      Se uno dei miei post è riuscito, in qualche modo, a sbloccare pensieri e sensazioni che evidentemente necessitavano di defluire, non posso che esserne contenta.
      Visto che non so esattamente di cosa stiamo parlando, non posso darti consigli…in realtà ne do pochi anche ai miei amici di cui conosco la storia… secondo me la cosa migliore che può fare un amico è ascoltare e, a seconda delle situazioni, “prestare” una spalla su cui piangere o sorridere insieme.
      Se e quando vorrai, io ed il mio blog siamo qui…intanto, per conoscerci un po’ meglio, ti ho nominato in questo “giochino”…spero non ti dia fastidio

      https://lupettaaboveall.wordpress.com/2015/08/26/dragons-loyalty-award/

      Per quanto riguarda me, preferisco parlare di “singletudine” perché nella maggior parte dei casi non posso dire di sentirmi sola….non amo essere racchiusa in una categoria, ma per semplificare in qualche modo devo pur definirmi e single è il termine che più si avvicina alla mia situazione (e poi nubile mi sa di antiquato 🙂 )

      Liked by 1 persona

      1. Grazie dell’accoglienza e della risposta! In effetti più che blocco mentale era un desiderio di riservatezza, di tenere tutti per me i pensieri belli e brutti che poi nel mio caso sono molto intimi, personalissimi, per questo non si capisce di cosa stiamo parlando. 😀
        Però è bello sapere che ci sei, che qualcuno c’è, in poco tempo ho trovato tanti amici tra questi blog e ne sono contento.
        Certo, “nubile” fa tanto vecchiotta! Ma anche il mio stato civile non si addice anche se tant’è… separato. Meglio single.
        Curiosità… mentre scrivevo il nome del tuo blog per nominarti per il Liebster Award mi è arrivato l’avviso del tuo commento e il tuo invito, no tranquilla, nessun fastidio, ho già dato per la stessa nomina ma rifaccio volentieri lo stesso, magari non rinomino di nuovo altrimenti parte una catena che non finisce più!
        Ciao
        Sky

        Liked by 1 persona

  4. Ciao lupetta! quando vuoi son qua e come immagino …viceversa! amo comunicare e il fatto che non mi basti il mondo fuori dalla rete ne è la prova! A presto!! 🙂

    Mi piace

  5. Roma è un concetto astratto. Io lavoro ad un’ora da dove abito (metro, macchina, dirigibile, aereolano…cambia poco, sempre almeno un’ora ci metto) e come si fa a dire che sia la stessa città? Ma solo per questo hai ragione a scrivere quello che hai scritto. Comunque, una presentazione interessante, ti seguirò anche io!

    Liked by 1 persona

    1. Io ho la fortuna di lavorare vicino a casa, per cui risparmio quelle ore che chiamo di vita non vissuta, ma per poter migliorare la qualità della mia vita sotto questo aspetto, ho dovuto fare altre scelte, peggiorando altri aspetti della mia vita. In questo Roma è una città ostile, non ti consente di contemperare le diverse esigenze.
      Spero ci beccheremo in giro per le vie di questo splendido luogo che è quello dei blog.
      Kisses and hugs,
      Lupetta

      Liked by 1 persona

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...