La stanza delle chiacchiere

La stanza delle chiacchiere

​C’era una volta l’uomo in costante ricerca di qualcosa. Dopo tanto vagabondare nella stanza delle chiacchiere, l’uomo in costante ricerca incontrò la donna che amava volare. I due si sfiorarono in maniera molto delicata. L’uomo sembrava in ascolto e la donna intravide uno spiraglio. Poi l’uomo in costante ricerca scomparve, forse perché ancora in ricerca, forse perché fuggiva, ma in ogni caso decise di volersi confondere nella massa informe ed incolore che popolava la stanza delle chiacchiere. La donna si ricordó di quanto fosse facile mentire nella stanza delle chiacchiere, ma ciò nonostante decise che non avrebbe mai abbandonato il suo desiderio di volare.

Annunci

5 pensieri su “La stanza delle chiacchiere

  1. La logica delle chiacchiere sembra escludere la possibilità di un vero volo ma molto dipende dalla qualità delle chiacchiere, includendo in esse anche i commenti. E’ vero la stanza allargata del web è piena di sciocchezze futili e di incredibili equivoci: se veramente vuoi volare abbi cura e rispetto della tua intelligenza perchè la tua libertà nasce da lì. Grazie del tuo passaggio da me.

    Liked by 2 people

  2. Credo che il motivo che spinga alcuni uomini alla costante ricerca sia dovuto all’incapacità di capire quando hanno trovato. Talvolta questo continuo viaggio li stanca e, allora, si fermano e si mischiano con gli altri. Credo siano vere entrambi le tue considerazioni.
    Ma anche la donna che vuole volare, in fin dei conti, è affetta dallo stesso male: non ha ancora trovato il modo di spiccare il volo.

    Buona giornata.
    Guido

    Mi piace

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...